Logopedia e disturbi del linguaggio

Dislessia, disgrafia, discalculia: gestire i disturbi del linguaggio e di apprendimento è possibile a qualsiasi età.

  • Logopedia Brescia
    Logopedia Brescia
    Logopedia Brescia

La logopedia è una disciplina che si occupa della riabilitazione di pazienti, bambini o adulti, affetti da disturbi del linguaggio. Questa disciplina oltre a gestire la dislessia aiuta a gestire altre patologie che possono coinvolgere competenze neurologiche, motorie o cognitive: afasie, disturbi della memoria e dell'attenzione, balbuzie, dislessia disgrafia, ma anche esiti di ictus e altre patologie possono essere controllate con terapie dedicate.

Nell’area dell’età evolutiva la patologia più diffusa è il Disturbo Specifico del Linguaggio (DSL): un importante disturbo di sviluppo del linguaggio che, in assenza di qualsiasi deficit neurologico, sensoriale o relazionale, determina problemi di produzione e/o comprensione del linguaggio.

Un altro disturbo del quale spesso ci si accorge solo con la scolarizzazione è il Disturbo Specifico di Apprendimento (DSA): un gruppo eterogeneo e complesso di disturbi che interessano in modo circoscritto le principali abilità di apprendimento scolastico quali lettura (dislessia), scrittura (disgrafia) e calcolo (discalculia).

In età adulta questi disturbi possono essere dovuti a traumi cranici, demenza, ictus o una mancata diagnosi dei DSL-DSA in età infantile e possono essere gestiti a qualsiasi età grazie a percorsi specifici in base al disturbo.

La terapia miofunzionale: respirazione orale, lingua in postura bassa, malocclusione dentale.

La logopedia miofunzionale è una disciplina che si occupa, spesso in sinergia con l’ortodontista, di rieducare la deglutizione deviata da funzioni alterate come la respirazione orale (da ipertrofia di tonsille e/o adenoidi, per esempio), da uso prolungato di succhiotto e biberon, da parafunzioni come mangiare le unghie, succhiare il dito, matite o abiti.

La terapia miofunzionale può essere utilizzata con successo anche in adulti e anziani, in caso di disturbi nell’articolazione dei suoni, respirazione orale, russamento, apnee, adattamento dopo un intervento di chirurgia maxillo-facciale, riabilitazione protesica nell’edentulia, difficoltà di deglutizione, problemi di tipo posturale.

RICHIESTA INFORMAZIONI

Dichiaro di avere letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati.