Home » Pacchetti salute » Visita specialistica emicrania

RITROVA LA TUA LIBERTÀ

CONSULENZA PER EMICRANIA IN 15 MINUTI

BASTA EMICRANIA E CEFALEA

La consulenza immediata Zadei Clinic ti permette di valutare tutte le principali cause che creano disagi legati al mal di testa e ti indica con precisione in che modo intervenire per risolverle.

INIZIA SUBITO A STARE MEGLIO

La consulenza immediata di Zadei Clinic:

  1. dura soltanto 15 minuti
  2. ti fornisce subito il risultato
  3. include un programma di cura ad hoc per te

Una infermiera tutor Zadei Clinic sarà a tua disposizione per scegliere la soluzione migliore per iniziare a stare meglio.

INIZIA DA QUI

La soluzione perfetta per te in pochi clic

STEP 1

COMPILA IL FORM
QUI SOTTO

STEP 2

ENTRA IN CONTATTO CON LA TUA
INFERMIERA TUTOR

STEP 3

DIMENTICATI DELLA TUA SALUTE,
CI PENSA ZADEI CLINIC

PRENOTA UNA VISITA

Compila il form per contattare i nostri specialisti

    Dichiaro di avere letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati forniti.*

    LA SOLUZIONE PER TE

    Il mal di testa è un disagio che affligge milioni di persone, ogni giorno.
    Zadei Clinic ha creato la CONSULENZA IMMEDIATA: un incontro, della durata di 15 minuti, con una infermiera tutor che permette di individuare le cause della tua emicrania e ti fornisce, subito, il migliore percorso di analisi e cura ideato ad hoc per te.

    IL METODO ZADEI CLINIC

    Il segreto è il team.
    In Zadei clinic abbiamo un unico obiettivo: la tua salute. Per questo, abbiamo superato il concetto di “professionista” e abbiamo introdotto il concetto dì “team di professionisti”. Per questo motivo, effettuare una visita con uno specialista Zadei Clinic significa poter anche contare sul parere di tanti professionisti specializzati in discipline parallele, che hanno l’esperienza e le capacità di fornirti ulteriore chiarezza sulla diagnosi e maggior supporto nella fase di cura.

    DICONO DI NOI

    Loading...

    INIZIA DA QUI

    La soluzione perfetta per te in pochi clic

    STEP 1

    COMPILA IL FORM
    QUI SOTTO

    STEP 2

    ENTRA IN CONTATTO CON LA TUA
    INFERMIERA TUTOR

    STEP 3

    DIMENTICATI DELLA TUA SALUTE,
    CI PENSA ZADEI CLINIC

    PRENOTA UNA VISITA

    Compila il form per contattare i nostri specialisti

      Dichiaro di avere letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati forniti.*

      CONOSCI I NOSTRI SPECIALISTI

      Questo servizio verrà effettuato da uno dei seguenti specialisti

      Loading...

      FAQs

      In effetti sarà successo a tutti, almeno una volta nella vita, di presentare un episodio di mal di testa (cefalea). Nell’immaginario collettivo la cefalea rappresenta un “accidente normale” che “può capitare”. In realtà è stato ormai ampiamento dimostrato come alcuni soggetti siano più predisposti rispetto ad altri a presentare con una certa frequenza attacchi di cefalea anche particolarmente intensi ed invalidanti.

      In Italia circa sei milioni di persone, per la maggior parte donne, soffrono di cefalea primaria. Non solo, ma alcuni studi internazionali evidenziano che circa il 90 per cento dei pazienti con cefalea, che magari non si sottopongono ad un’approfondimento diagnostico ritenendo “normale” la loro condizione, utilizza farmaci da banco (OTC) in modo improprio e protratto, con i rischi connessi alla tossicità ma anche all’eventualità che si sviluppi come conseguenza una condizione di abuso/dipendenza da farmaci in grado di contribuire di per sé alla cronicizzazione di questi disturbi. Eventualità assolutamente da evitare!

      La Società Internazionale per lo Studio delle Cefalee (International Headache Society, IHS) ha identificato ben oltre 200 tipologie di mal di testa. Queste sono state suddivise in 3 categorie:

      1. cefalee primarie (tra cui l’emicrania, la cefalea di tipo tensivo e la cefalea a grappolo),
      2. cefalee secondarie (che risultano ad esempio da traumi o malattie internistiche)
      3. e le neuropatie e dolori facciali (tra cui ad esempio la nevralgia trigeminale)

      Quindi le cefalee rappresentano un raggruppamento eterogeneo di disordini neurologici che si caratterizzano per elevati livelli di disabilità e di interferenza sulla qualità di vita.

      È una condizione che tende a presentarsi molto più di frequente nell’età giovane – adulta (età produttiva) e nel sesso femminile (soprattutto per una forma di cefalea: l’emicrania). I dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) indicano che la cefalea tensiva ed l’emicrania rappresentano rispettivamente la seconda e la terza condizione di cronicità più frequente nella popolazione globale con prevalenze rispettivamente del 20,8 e del 14,7 per cento.

      Innanzitutto è necessario una diagnosi corretta che consenta di classificare il tipo di cefalea, successivamente, come è stato indicato anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), è necessaria una azione coordinata tra diversi professionisti della salute volta a migliorare e rendere omogenei gli standard dell’assistenza medica, con riferimento alla corretta diagnosi, al trattamento appropriato delle varie forme in relazione alla gravità e complessità, al supporto e all’indirizzo dei pazienti nell’accesso alle cure nei diversi ambiti.

      Un trattamento sintomatico appropriato degli attacchi riduce la disabilità, mentre esistono trattamenti di tipo preventivo in grado di ridurre la frequenza, la gravità e la durata delle crisi in una prospettiva di trattamento a medio-lungo termine.

      È fondamentale anche fornire ai pazienti delle informazioni adeguate su stili di vita salutari che possano in qualche modo ridurre la frequenza e l’intensità degli attacchi.