25 Giugno 2018

SCREENING OCULISTICO: PRONTI PER LA 1ª?

01-25-06-2018-news-oculista
01-25-06-2018-news-oculista
01-25-06-2018-news-oculista

I bimbi possono essere affetti da diversi problemi del sistema visivo dovuti dalla crescita.

Zadei Clinic per tutto il mese di giugno e luglio propone una promozione rivolta ai tuoi bambini.

Tra i disturbi più frequenti possiamo ricordare:

  • MIOPIA: i raggi luminosi sono a fuoco in un punto posto davanti alla retina. La miopia è un difetto visivo a causa del quale si vede sfocato da lontano, mentre la visione da vicino è, solitamente, buona.
  • IPERMETROPIA: i raggi luminosi, in assenza di accomodazione, convergono in un punto localizzato posteriormente alla retina. Il paziente ipermetrope può avere difficoltà sia nella visione da vicino e da lontano. Talvolta l’ipermetropia è latente, cioè nascosta dall’attività accomodativa dell’occhio, e diventa evidente solo con l’esame in ciclopegia (con collirio che blocca il muscolo ciliare).
  • ASTIGMATISMO: i meridiani corneali tra loro perpendicolari presentano un diverso potere rifrattivo. I raggi luminoso non riescono a formare un’immagine puntiforme ma un’immagine complessa. La sintomatologia sarà caratterizzata dalla riduzione del visus con la percezione di immagini sfocate, e non definite, sia da lontano che da vicino.
  • STRABISMO (occhi storti): condizione in cui uno o entrambi i bulbi oculari sono deviati, gli assi visivi non sono paralleli. La deviazione può essere verso l'interno, l’esterno, l’alto o il basso.
  • AMBLIOPIA (occhio pigro): disfunzione visiva in un occhio strutturalmente e clinicamente normale, ma che non ha avuto uno sviluppo funzionale fisiologico nella prima infanzia. Le cause più frequenti sono lo strabismo ed i vizi di refrazione soprattutto monolaterali. L’occhio ambliope vede meno bene. Se l’ambliopia viene individuata entro i 3-4 anni è più probabile poter rimediare, se la diagnosi avviene più tardi la correzione risulta più difficile.

QUANDO CONTROLLARE LA VISTA NEI BAMBINI?
Fin dall’età di 5-6 anni è possibile diagnosticare e correggere difetti visivi di minor entità al fine di portare il bimbo all’inizio della scuola primaria senza deficit oculari, che potrebbero influenzare negativamente l’apprendimento del bambino in questa fase estremamente importante della vita.
Non è necessario che il bambino manifesti una sintomatologia particolare, infatti una visita di controllo preventiva può dare un’ottima idea della crescita dell’occhio del bambino e individuare la possibilità di futuri disturbi dell’occhio.

Per i mesi di giugno e luglio lo screening oculistico è in promozione speciale a 60€!